HOME arrow Anm informa arrow RINNOVO PERMESSO SOSTA RESIDENTE: IL 31 MARZO SCADONO TERMINI PER LA DOMANDA
RINNOVO PERMESSO SOSTA RESIDENTE: IL 31 MARZO SCADONO TERMINI PER LA DOMANDA

Per il rinnovo del permesso sosta residenti il modo più rapido, comodo e sicuro è online: sulla piattaforma smartmobility.anm.it accedi con le tue credenziali per effettuare il pagamento. Se non sei già in possesso delle credenziali scrivi a  Indirizzo e-mail protetto dal bots spam , deve abilitare Javascript per vederlo ; (Il rinnovo online è consentito solo agli utenti a cui non sono variate le condizioni di rilascio dell’anno 2018 (stessa residenza, stessa autovettura, stesso reddito isee) 

Chi invece fa richiesta per la prima volta, dopo aver verificato il possesso delle condizioni per ottenere il rilascio, può pagare con bonifico bancario o direttamente con bancomat o carta di credito presso gli sportelli ufficio permessi ANM delle tre Municipalità aperti al pubblico dal lunedì al venerdì dalle ore 8.30 alle ore 13.00.

ATTENZIONE: non è più consentito il pagamento con bollettino postale

Gli uffici permessi ANM sono presenti presso:
• Municipalità I - Chiaia - Via Santa Caterina a Chiaia, 76
•  Municipalità II - Avvocata - Montecalvario - Piazza Dante, 93
•  Municipalità V - Vomero - Arenella - Via Morghen, 84

Scarica e compila la modulistica:  
Modulo Sostituzione Permesso
Modulo Autocertificazione IMU TARSU
Modulo Dichiarazione Comodante
Modulo Richiesta Comodato fra persone
Modulo Richiesta Permesso Residente
Modulo Richiesta Permesso Domiciliato
Modulo Richiesta Comodato Società

Le modalità di pagamento
:
a) online attraverso la piattaforma smartmobility.anm.it;
b) con bancomat o carta di credito (POS) direttamente presso gli uffici permessi ANM;
c) con bonifico bancario, codice IBAN IT62 B076 0103 4000 0001 9562 800 intestato a ANM s.p.a. via G. Marino, 1 80125 Napoli;

- Per il rinnovo permessi 2019 c’è tempo fino al 31 marzo
- Per ogni nucleo familiare può essere rilasciato un solo permesso di sosta.
- Il permesso e il pagamento della tariffa non garantiscono il posto auto nelle strisce blu. 
- Le regole per il rilascio/rinnovo sono quelle sancite dalla Delibera di Giunta Comunale n. 461/2017

Chi ne ha diritto e quale documentazione presentare:
1. Nucleo familiare residente: il richiedente deve produrre autocertificazione ai sensi del D.P.R. n. 445/2000 con la composizione del nucleo familiare, la residenza, i dati dell’autovettura, il versamento TASI e TARI dell'anno precedente, dichiarazione di non disponibilità di posto auto su suolo pubblico o privato. Va allegata certificazione ISEE in originale o copia autentica rilasciata ai sensi del D.P.C.M. n. 159/2013, dell’anno per il quale si richiede il permesso, copia del libretto di circolazione dell’autovettura con Revisione del veicolo in corso di validità (originale in visione), da cui si evince che la stessa appartiene a uno dei componenti del nucleo familiare. Il richiedente che nell'autocertificazione dichiara di essere proprietario dell'appartamento in cui risiede deve autocertificare di essere in regola con il pagamento dell'IMU.
2. Nucleo familiare domiciliato non residente nel Comune di Napoli: oltre all’autocertificazione e alla copia del libretto di circolazione dell’autovettura (con l’originale in visione) di cui al punto 1, integrate con la dichiarazione di domicilio, il richiedente deve allegare copia del contratto di locazione per uso esclusivo di abitazione debitamente registrato.
3. Nucleo familiare residente in possesso di auto intestata a società: oltre all’autocertificazione di cui al punto 1, integrata da esplicita dichiarazione circa l’assenza di altre autovetture di proprietà del nucleo familiare, il richiedente deve produrre dichiarazione del rappresentante legale della società attestante l’affidamento al proprio dipendente, in uso esclusivo, dell’autovettura in questione o produrre copia del contratto di noleggio/leasing.
4. Nucleo familiare residente non intestatario di autovettura e in possesso di autovettura in comodato d'uso: il richiedente deve produrre l’autocertificazione di cui al punto 1, integrata da dichiarazione attestante la non disponibilità di altre autovetture, il rapporto di coniugio, o di parentela in linea retta di primo grado, o di affinità di primo grado col proprietario dell’autoveicolo. All’autocertificazione deve essere allegata dichiarazione dell’intestatario dell’autovettura circa l’affidamento in uso esclusivo al soggetto richiedente.

Per le tariffe:   https://bit.ly/2jlKKP4

 
< Prec.   Pros. >