HOME arrow Comunicati Stampa arrow Carabinieri e ANM, al via corsi di legalita e antibullismo nelle scuole
Carabinieri e ANM, al via corsi di legalita e antibullismo nelle scuole
Napoli 10 novembre 2015 – Corsi di legalità e antibullismo nelle scuole di Napoli. Domani mercoledì 11 novembre nuovo appuntamento presso l’ Istituto Don Milani di San Giovanni a Teduccio, il secondo organizzato da Arma dei Carabinieri e Azienda Napoletana Mobilità per affrontare il tema della legalità tra i minori con particolare riferimento agli atti vandalici contro i bus di linea e le aggressioni agli autisti in servizio. 
L’iniziativa partita da Scampia e Ponticelli con l’inizio del nuovo anno scolastico, ha l’obiettivo di diffondere presso le nuove generazioni l’uso consapevole e responsabile dei beni comuni, a partire dai trasporti e prevede il coinvolgimento per i prossimi mesi di molte altre scuole medie e superiori delle zone della città maggiormente “a rischio”, dove il fenomeno è più diffuso. Gli incontri con gli studenti rientrano nel quadro più ampio della “campagna di sensibilizzazione” che prevede azioni di comunicazione e informazione messe a punto dagli uffici marketing e comunicazione dell’ANM e il coinvolgimento diretto degli studenti con visite guidate alle centrali operative di bus e metropolitane e alle stazioni dell’arte. 
Nel corso di ciascun incontro gli uomini dell’arma dei Carabinieri e il personale ANM illustrano le misure di intervento e prevenzione congiunte finora messe in campo, con evidenza sulle principali problematiche della circolazione stradale, i fenomeni di bullismo, gli atti vandalici, il tema dell’evasione tariffaria e sull’importanza di fare il biglietto a bordo dei mezzi pubblici come ulteriore concreto contributo alla legalità. 
A tenere le “lezioni” e a rispondere alle domande degli studenti, insieme al personale ANM impegnato in prima linea, i Comandanti delle Compagnie territoriali dell’Arma dei Carabinieri.  Il tema dominante è il bullismo, una delle piaghe che affligge centinaia di studenti in tutta Italia da cui nemmeno Napoli è immune. Ma anche dell'attività quotidiana dell’Arma e più in generale dell’educazione alla legalità.
“Con l’arma dei Carabinieri dichiara Alberto Ramaglia Amministratore Unico dell’Azienda Napoletana Mobilità condividiamo da una parte la necessita di intensificare i controlli sul territorio e mantenere alta la guardia, dall’altra l’importanza di lavorare sulle coscienze a partire dalle nuove generazioni. Proseguiremo anche nelle scuole più centrali che non sono immuni da questi fenomeni come ci raccontano tristemente le cronache di questo ultimo anno”.
 

Capo Ufficio Stampa
Maria Gilda Donadio
tel. +39 0815594252
www.anm.it;

 
< Prec.   Pros. >