HOME arrow Comunicati Stampa arrow ANM CON IL LICEO VICO PER ALTERNANZA SCUOLA LAVORO
ANM CON IL LICEO VICO PER ALTERNANZA SCUOLA LAVORO

“Combattente ≡ Sé”, l’opera realizzata con Marisa Albanese per l’Istituto

Napoli 30 Maggio 2019 – E’ stata inaugurata questa mattina presso il Liceo Gian Battista Vico di Napoli, l'opera d’arte contemporanea site-specific “Combattente ≡ Sé”, realizzata dall’artista Marisa Albanese con gli studenti dell’Istituto.

L’iniziativa rientra nel percorso Alternanza scuola-Lavoro “Programma Scuola-Viva 2018-2019, finanziato con Fondi Por Regione Campania 2014-2020, curato quest’anno dall’artista Marisa Albanese con il coordinamento delle docenti Luciana Soravia e Giovanna Pastore e il tutoraggio degli esperti in didattica dell’arte e ufficio stampa e comunicazione MetroART dell’Azienda Napoletana Mobilità, partner del Liceo Vico per il terzo anno consecutivo.  Il progetto ha ottenuto anche il Matronato del Museo Madre e il patrocinio dell'Università degli Studi della Campania “Luigi Vanvitelli”.

Il programma Arte dal Vivo si è svolto durante le ore extracurricolari con la partecipazione di 50 alunni per un impegno complessivo di 60 ore suddivise in 20 incontri. Quattro i mesi impiegati per realizzare la grande installazione permanente collocata da oggi nell’atrio di ingresso dello storico edificio scolastico. Un lavoro che ha permesso agli studenti di ricostruire anche la storia del proprio Istituto, collaborare all’elaborazione del concept dell’opera, seguire e documentarne le fasi di realizzazione, vedere dal vivo cosa c’è dietro un’opera d’arte, offrendo loro la possibilità di indirizzare consapevolmente il proprio progetto di vita.

Realizzata con l’antica tecnica della fusione a cera persa, eseguita dai maestri artigiani della Fonderia Nolana del Giudice, la “Combattente” del Liceo Vico raffigura una donna in resina bianca seduta su una base in alluminio lucidato a specchio che riflette l’immagine di chi la guarda fondendosi con essa. Tra le mani un libro che offre allo spettatore come simbolo della condivisione del sapere. L’opera rimanda alla memoria del luogo ed è un omaggio a coloro che hanno attraversato l’Istituto nel corso del tempo e delle trasformazioni di funzione che hanno interessato l’edificio: monache, orfane, pazienti psichiatrici, soldati, professori e studenti. Quest’opera è per Marisa Albanese “ - già autrice delle “Combattenti” presenti sulla discenderia mobile della stazione di 4 Giornate della Linea 1 metropolitana - un omaggio alle donne e agli uomini che lottano per costruire un mondo migliore attraverso l’impegno personale e sociale. “Combattente ≡ Sé”, sentinella della cultura e della memoria”.

L’intero percorso di formazione è raccontato nel documentario ideato e realizzato interamente dagli allievi con il coordinamento del regista Lorenzo Cioffi proiettato in anteprima questa mattina nel corso della conferenza stampa che si è svolta nell’aula magna. Una cartella stampa, una brochure pieghevole a colori, un profilo Instagram sono gli altri strumenti di comunicazione che hanno consentito di raccontare sia le diverse fasi di elaborazione del lavoro, sia l’evento conclusivo di restituzione dell’opera alla collettività.

 
< Prec.   Pros. >